Vacanze estive 2020: le alternative dalla natura

Il 2020 non è cominciato nel migliore dei modi per i viaggiatori e tutto il comparto turistico in generale. Questa pandemia che rischia di paralizzare il globo ha reso necessarie delle misure molto restrittive, al fine di contenerne il contagio e debellarla definitivamente.

Tra i vari decreti attuati, quello che ha colpito maggiormente il settore dei viaggi è il divieto per chiunque di spostarsi, adesso anche all’interno della propria città, se non per motivi di lavoro o necessità comprovate.

Il risultato è che quanti attendevano trepidanti le vacanze programmate in queste settimane sono stati costretti a rinunciarvi e le strutture turistiche ne stanno pagando lo scotto maggiore.

Gli italiani però, si sa, sono un popolo di ottimisti e non mancano le persone che, in attesa di tempi più tranquilli, stanno semplicemente rimandando la partenza e pregustano già quei meritati giorni di relax.

Mare o montagna, città d’arte e capitali europee, le alternative sono tantissime, ma già da prima che la pandemia diventasse tale, c’era un chiaro trend in aumento: la voglia di vacanze “green”, lontano dalla confusione della città, dallo smog e dallo stress del traffico. Che sia il 2020 l’anno buono per vedere il segmento delle vacanze in natura esplodere? Lo sapremo solo a emergenza finita, ma intanto andiamo a ripassare i benefici e le possibili mete.

Vacanze in natura: i benefici sul corpo e sulla mente

Ad una camera d’hotel dotata di tutti i comfort, alcuni preferiscono optare per il pernottamento in una casa vacanze immersa nel verde, dove poter godere della completa autonomia e dei suoni della natura tutto il giorno.

Scegliere di trascorrere qualche giorno in mezzo alla natura può regalare benessere sia a livello fisico che mentale.

Numerosi studi scientifici dimostrano che stare all’aria aperta e a contatto con la natura apporta benefici sia all’umore che alla salute di ragazzi e anziani, aiutando i primi a mantenere più alta la concentrazione e i secondi a combattere gli effetti dello scorrere del tempo.

Oltre a questo, trascorrere qualche giorno in relax in mezzo al verde è l’occasione ideale per rigenerare il corpo, respirando aria fresca e pulita e dedicandosi ad attività sportive che possono essere svolte esclusivamente all’aria aperta.

Qualche esempio? Trekking, arrampicata, ciclismo, rafting, equitazione solo per citarne un paio, ma l’elenco potrebbe essere molto più lungo.

Vacanze e natura: le mete alternative in Italia

Il nostro bel Paese è pieno di bellezze naturalistiche, parchi nazionali verdeggianti e località adatte a trascorrere una vacanza immersi nella natura.

Da Nord a Sud, le destinazioni sono molteplici e tutte parimenti incantevoli. Di seguito menzioniamo due delle mete che, anno dopo anno, si riconfermano le preferite dagli italiani.

  • Val d’Orcia - Toscana Un mare ondoso di verde, ecco il paesaggio che si apre di fronte agli occhi di quanti scelgono di trascorrere le proprie vacanze in Val d’Orcia.

Da un lato le Crete Senesi, dall’altro le foreste e il verde lussureggiante delle colline, intervallate da file di iconici cipressi e lingue di terra.

Val d’Orcia è la destinazione ideale per immergersi totalmente nella natura e nella storia, grazie all’antica Via Cassia, sulla rotta della Via Francigena, che la attraversa ed è calpestata ogni anno da tantissimi appassionati di trekking

  • Dolomiti - Veneto Le vacanze sulle Dolomiti, gruppo montuoso delle Alpi orientali, sono ideali per gli sportivi e gli amanti dell’aria fresca d’alta quota.

Non solo in inverno, stagione perfetta per l’arrampicata e lo sci, ma anche in estate e in primavera, quando si può godere di tutte le bellezze naturalistiche di fauna e flora tra passeggiate in bicicletta o trekking.