FederNotizie

L'informazione è per tutti

Iliad, prime notizie sulle tariffe

iliad-prime-notizie-sulle-tariffe

Pochi giorni fa il primo tweet ufficiale del giovane Benedetto Levi, AD di Iliad Italia, un tweet breve ma significato con allegata la sua ultima intervista per La Stampa, un'intervista in cui Levi ribadisce le intenzioni di lancio dei servizi e tariffe in Italia entro l'estate, omettendo quindi ancora una volta una data precisa, data che molto probabilmente non è in grado di rivelare neanche lui.

Ecco il tweet.

Nel corso dell'intervista si ribadiscono concetti e intenzioni già espressi in precedenza ovvero che la concorrenza non spaventa, che ci sono progetti a lungo termine rimarcando la convinzione che la concorrenza, seppur si mostra non spaventata, guarda con occhi molto attenti lo sbarco di Iliad in Italia.

Levi torna anche sull'idea che qualcuno si è fatto che Iliad possa essere un operatore virtuale negando fermamente questa ipotesi ma affermando che si tratta di quarto operatore mobile a tutti gli effetti con proprie infrastrutture e tecnologie, pur appoggiandosi alla rete Wind-Tre per garantire una buona copertura capillare su tutto il territorio.

Ecco cosa risponde Benedetto Levi alla domanda sulle intenzioni della concorrenza:

Gli operatori che hanno sempre le stesse quote di mercato e provano a vincolare i clienti per togliere loro la possibilità di cambiare. Hanno paura, e fanno bene ad averla.

Insomma idee chiare e ferme intenzioni come speriamo tutti e sperano gli utenti che attendono l'arrivo di questo operatore con tanta curiosità. Proprio riguardo alle tariffe e alla concorrenza, in questi giorni Tre Italia ha lanciato due nuove offerte molto competitive con bundle inclusi molto ricchi, la possibilità di acquistare un telefono e cambiarlo ogni anno con polizza Kasko incluso, promozioni che si avvicinano molto a quelle lanciate in Francia anche di Iliad ovvero da Free Mobile.

Le nuove proposte di Tre sono la ALL-In Pover e Free Power che prevedono minuti illimitati, giga illimitati e 1000 sms al costo di 19 euro al mese, una promozione per coloro che sono già clienti 3Fiber di Tre, per chi non è cliente con la fibra il piano prevede 100 Giga anche con l'opzione Giga Bank inclusa e 1000 sms a 19 euro al mese per sei mesi poi diventeranno 25 euro al mese.

Le offerte prevedono anche la possibilità di acquistare a rate uno smartphone di ultima generazione con l'offerta Free Power abbinata a 3Fiber con la fibra a casa con giga illimitati per lo smartphone e un telefono nuovo che si può cambiare ogni anno, a partire da 34 euro al mese inclusa anche la polizza Kasko. L'opzione Giga Bank sempre inclusa che permette di cumulare i giga non consumati nel mese corrente per il mese successivo.

Sul fronte concorrenza, nei giorni scorsi il CEO di Fastweb Alberto Calcagno, ha voluto smarcarsi da diretto concorrente di Iliad, rimarcando invece l'intenzione di puntare sempre di più verso la fidelizzazione del cliente con offerte semplici e trasparenti e soprattutto offerte sempre più convergenti tra fisso e mobile. Una strategia commerciale che in fondo è molto diversa da quella che Iliad proporrà anche in Italia, puntando tutto sul servizio mobile.

Strategie commerciali convergenti sempre più spinte anche dagli operatori come TIM, Vodafone e Wind-Tre, come si è visto anche nelle ultime offerte di Tre Italia. Forse quelli che potrebbero seriamente preoccuparsi di Iliad sono gli operatori mobili virtuali o MVNO, spesso non proprio soddisfacenti dal punto di vista della qualità del servizio e non tutti operanti sotto rete 4G. Uno di questi è certamente Kena Mobile che proprio in questi giorni è pronto a rilanciare il suo marchio, appartenente al gruppo Telecom Italia, con nuove offerte, la campagna pubblicitaria televisiva con Lino Banfi e Fedez e il passaggio a rete 4G finora mancante.

Inoltre a ridosso dell'arrivo di Iliad anche Vodafone potrebbe finalmente fare la sua mossa, lanciando il suo operatore virtuale mobile low cost, Ho mobile che inizialmente doveva chiamarsi VEI. Il ritardo del lancio di questo operatore potrebbe essere dovuto proprio per vedere le carte sul tavolo schierate dal nuovo concorrente francese che potrebbe lanciare, come già supposto varie volte, anche da noi tariffe bomba non indifferenti.

Nel momento in cui partirà da noi, Iliad potrebbe spiazzare Tim, Wind 3 e Vodafone con la super tariffa unica da 1,99 euro al mese che comprende minuiti illimitati verso tutti, 30 o forse, anche 50 giga di navigazione e sms senza limiti. Ma rimangono ancora indiscrezioni da confermare.

Di certo offerte simili già da qualche anno non sono più una novità in Francia e proprio grazie a questo tipo di strategie, Free Mobile si è imposta quasi subito come uno dei più importanti operatori mobili.

Proprio in Francia tra l'altro è ritornata un'altra grande promozione che prevede tutto incluso tra chiamate, giga e sms al costo di 0,99 centesimi al mese per il primo anno, successivamente il costo sale ma rimanendo comunque molto basso.

Questa tariffa era già stata commercializzata lo scorso novembre tramite il portale venteprivee.com, la promozione ebbe un cosi elevato numero di richieste da mandare perfino in tilt il sistema di pagamenti della piattaforma, nei giorni scorsi la stessa offerta è stata rilanciata sempre su Vente Privée, in Francia tale promozione dopo il primo anno costerà 19,99 euro al mese. Ma ecco come è composta l'offerta, proposta che ricordiamo potrebbe anche essere lanciata in Italia o comunque qualcosa di molto simile.

    • Chiamate illimitate verso numeri fissi e mobili, verso numerazioni mobili di Stati Uniti, Canada, Alaska, Hawaii, Cina, DOM (Dipartimenti d’Oltremare) e verso i fissi di oltre 100 destinazioni internazionali
  • SMS illimitati e verso i DOM - Dipartimenti d’Oltremare
  • MMS illimitati
  • 100 Giga di internet su rete 4G in Francia, con velocità ridotta una volta superata questa soglia (Giga illimitati se si è abbonati Freebox)
  • FreeWiFi illimitato

La proposta però non si ferma certo qui perchè comprende anche quanto segue:

  • Chiamate illimitate, SMS, MMS illimitati dall’Europa e dai DOM (Dipartimenti d’Oltremare) verso telefoni fissi e mobili in Europa, DOM e Francia
  • Chiamate illimitate, SMS, MMS illimitati da Stati Uniti, Sudafrica, Australia, Canada, Israele e Nuova Zelanda verso telefoni fissi e mobili dello stesso paese e la Francia
  • 25 Giga di internet al mese su rete 3G da Europa, DOM, USA, Sudafrica, Australia, Canada, Israele, Nuova Zelanda, Turchia e Thailandia

Possiamo tranquillamente affermare che un'offerta simile da noi manca, per quanto i nostri operatori cercano di andarci vicino, come sta facendo proprio in questi giorni Tre con le tariffe riportate sopra.

Anche se finora parlando delle offerte Iliad sembra che non siano previste, almeno non nell'immediato offerte bundle che prevedono anche l'acquisto di un telefono a rate, questa possibilità in Francia esiste, acquistabile anche tramite sito ufficiale Free Mobile.

Le offerte di Free Mobile che includono anche smartphone di ultima generazione si aggirano sui 20 euro al mese per un periodo di 24 mesi almeno, come da noi in Italia è previsto sempre un anticipo al momento dell'acquisto.

Il pacchetto completo con smartphone incluso comprende:

Questo vuol dire che offerte del genere, che sono molto simili alle nostre, potrebbero anche essere lanciate sin da subito o al massimo nel giro di qualche mese.

Ci sono intanto ulteriori novità anche sul fronte della pianificazione pubblicitaria che va a stretto contatto con quella commerciale, quindi prossimamente vedremo gli spot Iliad sulle reti Mediaset, quasi certamente anche su Sky e ad occuparsi della pianificazione pubblicitaria sarà l'agenzia PHD che appartiene al gruppo Omnicom, secondo quanto appreso dai colleghi di Universo Free.

Questo gruppo media lavora per il gruppo Iliad anche in Francia per Free Mobile da alcuni anni e sembra ormai una garanzia.

In Italia questa agenzia affianca da anni numerosi marchi importanti portati al grande successo.

L'agenzia PHD è nata a Londra nel 1990, fondata da David Pattison, Nick Horswell e Jonathan Durden; nel 2002 PHD diventa partner di Omnicom e inizia a crescere come network internazionale, inaugurando la prima sede fuori dal Regno Unito.