FederNotizie

L'informazione è per tutti

Iliad Italia. Le ultime novità sulle tariffe low cost

iliad-italia-le-ultime-novita-sulle-tariffe-low-cost

Iliad Italia, il quarto operatore mobile che arriva dalla Francia si sta facendo molto desiderare ma siamo convinti che l'attesa, anche se più lunga del prevista, sarà pienamente ripagata dall'offerta proposta, intanto notizie e indiscrezioni si susseguono a ritmo quasi giornaliero. Vediamo di fare un punto della situazione attuale.

Dopo l'accordo con Publitalia per la campagna pubblicitaria in onda sui principali canali Mediaset, il gestore IliadSky Pubblicità avrebbero stipulato un accordo per la campagna pubblicitaria anche sui più importanti canali Sky. I primi spot dovrebbero partire a breve, ulteriore segno anche questo di un imminente partenza del nuovo gestore.

Al momento non sono noti ulteriori dettagli su come sarà questa campagna pubblicitaria e nemmeno da quale agenzia sarà gestita ed effettivamente anche questa informazione ci incuriosisce parecchio, la pubblicità è fondamentale per il lancio di un nuovo prodotto soprattutto per la telefonia. Ovviamente, come sempre, vi terremo aggiornati pure se cambia una sola virgola al riguardo.

L'altissimo hype nei confronti di Iliad nasce anche dalla potente strategia commerciale che l'azienda opera in Francia da alcuni anni, se poi ci arriva anche la notizia del ritorno dell'offerta tutto incluso a 0,99 centesimi, allora l'attesa diventa insopportabile, vogliamo scoprire anche noi cosa ci riserva nell'immediato futuro.

La tariffa offerta nuovamente per i clienti è valida per un anno e prevede chiamate, sms, internet fino a 100 Gb in 4G al costo promozionale di 0,99 centesimi. Insomma una bella botta di vita cosi ci vorrebbe anche da noi no?

Anche in Italia, gli attuali operatori telefonici cercano a modo loro di prepararsi alla concorrenza in arrivo e cosi ad esempio Kena Mobile, l'operatore mobile low cost del gruppo Telecom Italia sta per lanciare la campagna pubblicitaria in tv che vedrà come volti Lino Banfi e Fedez, inoltre Kena avrebbe in serbo novità allettanti e concorrenziali tra cui finalmente la copertura mobile in 4G sempre su rete TIM.

L'offerta di Tre contro Iliad?

Anche Tre Italia in questi giorni ha lanciato una super offerta che inevitabilmente ci fa pensare ad un attacco verso Iliad o comunque una preparazione del terreno per affrontare la "battaglia" delle offerte.

Tre ha lanciato le nuove proposte ALL-In Pover e Free Power che prevedono minuti illimitati, giga illimitati e 1000 sms al costo di 19 euro al mese, una promozione per coloro che sono già clienti 3Fiber di Tre, per chi non è cliente con la fibra il piano prevede 100 Giga anche con l'opzione Giga Bank inclusa e 1000 sms a 19 euro al mese per sei mesi poi diventeranno 25 euro al mese.

Le offerte prevedono anche la possibilità di acquistare a rate uno smartphone di ultima generazione con l'offerta Free Power abbinata a 3Fiber con la fibra a casa con giga illimitati per lo smartphone e un telefono nuovo che si può cambiare ogni anno, a partire da 34 euro al mese inclusa anche la polizza Kasko. L'opzione Giga Bank sempre inclusa che permette di cumulare i giga non consumati nel mese corrente per il mese successivo.

Comunque lo si voglia guardare queste offerte, è chiaro l'intento di alcuni operatori italiani come Tre che cercano di essere sempre più aggressivi puntando su offerte ricche di bundle mensili e convergenti, puntando quindi si prodotti completi e ricchi di servizi, al contrario di Iliad che potrà puntare su minuti, giga, sms e poco altro.

Per quanto riguarda invece Fastweb, di cui abbiamo già parlato in precedenza per essere l'operatore mobile italiano che al momento sta adottando più degli altri la politica della semplicità e trasparenza, abolendo penali e costi fissi di servizi come segreteria telefonica e avviso di chiamata, sembra invece voler prendere le distanze da una concorrenza diretta con Iliad, l'AD di Fastweb ha ribadito che l'azienda non ha solo l'interesse per il mercato mobile ma anche affermarsi sempre di più nella telefonia fissa, spingendo sempre di più verso offerte e promozioni convergenti.

Intanto sono tanti gli utenti che attendo Iliad, per scoprire se potrà davvero valere la pena cosi come accade in Francia ma sono in tanti anche che continuano a chiedersi se Iliad sarà un operatore mobile virtual MVNO, se la sua offerta super competitiva nasconde invece insidie inerenti la qualità del servizio finale offerto agli utenti. Anche da questo punto di vista, l'AD del gruppo Benedetto Levi ha tranquillizzato quanti hanno questi dubbi, del tutto leciti.

Secondo Levi quindi Iliad non sarà un MVNO ma un operatore a tutti gli effetti, che oltre ad appoggiarsi per i primi tempi alla rete di Wind Tre, sin da subito avrà una sua copertura proprietaria e che si sta investendo sempre di più per continuare in questa direzione ed assolvere gli impegni presi con il Ministero dello sviluppo economico.

Iliad quindi offrirà tariffe competitive, in una struttura aziendale giovane, dinamica ma snella e leggera cosi come snella e leggera sarà la rete commerciale con pochi negozi fisici comunque sparsi strategicamente sul territorio italiano, lo shopping on line sul sito ufficiale e i distributori automatici che dovrebbero avere in breve tempo una distribuzione molto più capillare rispetto agli store fisici.

Iliad e il Ran sharing.

Il roaming che Iliad Italia adotterà appoggiandosi alla rete Wind tre tecnicamente si definisce Ran Sharing, si tratta di una tecnologia evoluta che permette agli utenti del gestore di ricevere il segnale di Iliad pur trovandosi nelle zone coperte dalla rete Wind Tre, questo spiega già da ora perchè molti utenti segnalano la presenza del codice operatore di Iliad ovvero 222-50. In questo il cliente avrà sempre Iliad visualizzato sul display del proprio smartphone come invece mai accaduto in passato con altri operatori, ad esempio con Tre Italia.

Nel frattempo i lavori per aumentare gli impianti Iliad in tutta Italia procedono a gonfie vele, a Milano e nei dintorni per un totale di 57 nuove implementazioni agli impianti per la copertura di rete. Ecco le zone dell'hinterland milanese interessate:

Cinisello Balsamo, Sesto San Giovanni, Corsico, Trezzano sul Naviglio, San Donato Milanese, Rho, Cologno Monzese, San Giuliano Milanese, Rozzano, Peschiera Borromeo, Settimo Milanese, Pioltello, Segrate, Cornaredo, Cusano Milanino, Paderno Dugnano, Bollate e Cormano.

Nella sola Regione Lombardia entro il 2018, gli impianti dovrebbero salire ad almeno 120.

Lo sbarco di Iliad in Italia però vuol dire anche posti di lavoro in più, per i call center e in altre aree più specifiche dell'azienda, si parla dell'assunzione solo nel 2017 di 80 dipendenti mentre in questi primi mesi del 2018 si parla già di ulteriori 120 contratti stipulati, non sono tantissimi ma in un periodo di forte carenza di posti di lavoro è già qualcosa, inoltre questo tipo di assett garantisce una struttura snella e leggera. Uno dei tanti modi per garantire al massimo una politica low cost.

Iliad e la portabilità.

Iliad Italia partirà ufficialmente il prossimo 2 aprile 2018? Quasi certamente la risposta è negativa anche se il periodo potrebbe essere quello, finora si è parlato di un generico "entro l'estate" che può voler dire tante cose. Quel che è certo, notizia di questi giorni, riportata in anteprima dal sito Universo Free, il quarto gestore mobile che arriva dalla Francia ha comunicato che dal 2 aprile sarà tutto pronto per avviare la portabilità dei numeri dagli altri gestori. La comunicazione è arrivata ovviamente anche agli altri operatori mobili.

Quindi questa notizia, che pare sia vera e non un'indiscrezione, concretizzerebbe ancora di più un lancio di Iliad in Italia se non ad aprile, forse proprio tra maggio e giugno al massimo.